COSAP - Coordinamento Sindacale Appartenenti Polizia

Comunicato unitario

Facebook
WhatsApp

Green Pass è misura abietta e discriminante. Costi tamponi non gravino su lavoratori.
Sosteniamo il referendum abrogativo

https://www.cospsindacato.it/wp-content/uploads/2021/09/comunicato-congiunto-unitario-VACCINI-E-GREEN-PASS.pdf

Green Pass è misura abietta e discriminante. Costi tamponi non gravino su lavoratori.
Sosteniamo il referendum abrogativo
“Premesso che siamo fermamente convinti della libertà di scelta in merito all’adesione vaccinale dei
cittadini, delle forze dell’ordine e dei militari, riteniamo non utile la misura del Green Pass, perché è
una misura abietta, mortificante e discriminante verso la quale abbiamo amaramente registrato il
fatto che il Presidente della Repubblica si sia ben guardato dal fermarne l’avvento. Inoltre, come
ormai è tristemente noto, è una misura surrettizia che si prepone come obiettivo dichiarato quello di
forzare l’adesione vaccinale facendo leva sul diritto al lavoro e sulle libertà inviolabili dell’uomo.
Per queste ragioni aderiamo senza indugio al referendum contro il Green Pass, ne condividiamo le
motivazioni e ne auspichiamo il successo. È una battaglia di civiltà alla quale aderiamo perché
siamo consapevoli del nostro ruolo di rappresentanti dei diritti dei lavoratori militari e delle forze di
polizia e ciò, oltre al preciso dovere di salvaguardare la Costituzione e le libere istituzioni
democratiche delle quali il referendum né è la massima espressione, ci impone di lottare
avvalendoci di ogni strumento legale capace di far prevalere il diritto e i diritti dei nostri iscritti.
In attesa che la giustizia giusta cancelli l’inaccettabile costrizione alla quale il Governo dei migliori
ha già assoggetto milioni di cittadini, riteniamo che le amministrazioni debbano farsi carico delle
spese connesse alla somministrazione dei tamponi al fine di salvaguardare la salute del proprio
personale e per garantire la salubrità dei luoghi di lavoro come espressamente stabilisce l’articolo 15
del decreto legislativo 81/2008, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di
lavoro.”
Sergio Scalzo (COSAP Coordinamento Sindacale Appartenenti Polizia)
Domenico Mastrulli (Federazione Sindacale Co.S.P. Coordinamento Sindacale Penitenziaria)
Luca Marco Comellini (Sindacato dei Militari)
Giuseppe De Finis (Federazione Lavoratori Militari)
Pasquale Valente (Sindacato Finanzieri Democratici)

Approfondisci

Articoli correlati